Stomia: come dirlo ad amici e conoscenti

Sono tante e diverse le situazioni in cui vi capiterà di volere o dover dare delle spiegazioni su quello strano sacchettino che portate attaccato alla pancia o su quella sagoma sospetta che si intravede dai vestiti. Che si tratti di coming out preventivo o di risposta alle curiosità altrui, ecco alcuni modi per aprire sportivamente l’argomento:

  1. Ho risolto il problema di fare la coda per andare in bagno, almeno in parte.malvina-massaro-stomia-sacchettino-come -dirlo-blog-morbo-di-crohn
  2. Ti ricordi di quei problemi intestinali che avevo avuto?
  3. Ragazzi, finalmente non sarò più quello che corre verso il bagno venti volte al giorno!
  4. Non invidiatemi per quello che sto per mostrarvi: vi assicuro che non è stato facile abituarcisi.
  5. Guai a chi mi copia l’idea perché voglio essere l’unico qui, sia chiaro.
  6. Ti è mai capitato di vedere le foto di quelle modelle o di quei muscolosi con un sacchettino attaccato alla pancia? Ecco, hai accanto uno di loro – Concentrati sul sacchettino, cacchio! Il resto è relativo.
  7. No, non sono incinta. È soltanto il mio intestino.
  8. Sì, sono incinta – ideale con sconosciuti ai quali non avete bisogno di raccontare un bel niente. Anzi, risulterete più credibili fornendo anche informazioni sul sesso e sul nome del nascituro. Il problema potrebbe sorgere se avrete la sfiga di reincontrarli (e di farvi riconoscere) fra cinque mesi.
  9. Mi è tornata la voglia di viaggiare! Quand’è che organizziamo il pellegrinaggio che dicevi a Santiago de Compostela?
  10. No, non è quello che state pensando (valido per qualsiasi cosa di insospettabile stia pensando l’osservatore).
  11. Non sto nascondendo niente sotto la maglietta, perquisitemi pure se ne avete il coraggio!
  12. Prima di tutto, sappi che non è nulla di infettivo
  13. Modello n. 4, modello Giuditta! Guardare ma non toccare, please
  14. Il marsupio sì sì sì, il marsupio sì sì sì: si vede il marsupio?
  15. Ti racconto una storia. La mia.

Non dimenticate di calibrare risposte e tono al pubblico e alla situazione e non sentitevi costretti a parlarne per forza: il vostro obiettivo è sentirvi sempre a vostro agio, prima, durante e dopo la confessione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...