3 stranezze della stomia e del sacchettino #2

Se la placca si stacca, se lo stoma rientra, se le feci escono da sotto (davvero?!), se lo stoma… parla al momento inopportuno

Benvenuti alla seconda puntata di questo articolo.

2. Se lo stoma rientra (sembra, ma c’è e lotta insieme a voi) e le feci non escono – Di nuovo in viaggio

Ebbene sì, quasi sempre le mie stranezze-imprudenze stomali si sono verificate in viaggio, lontano dai miei care-giver a vario titolo e dai miei riferimenti ospedalieri. Ma ciò che non uccide rende imbattibili, dicono, e quindi eccomi qui a scrivere anche di questo.

Sono sull’autobus Kalambaka-Atene per stabilirmi definitivamente ad Atene dopo il mio workaway a Meteora. Sono sola, e quando arrivo al piccolissimo monolocale che ho affittato, giusto il tempo che l’adorabile padrone esca di casa, mi fiondo in bagno per conoscere finalmente LA VERITÀ. Ho avuto fitte allo stoma e intorno per tutto il tragitto. Fitte forti e un senso di blocco paralizzante, perfino con nausea. Nulla che esce, nulla che potrebbe entrare. E ora lo vedo, nel mio nuovo bagno in una casa sconosciuta; lo vedo, quello che sospettavo! Lo stoma, oddio, non lo vedo più? Come convesso; è riprecipitato nella pancia? Aiuto – Aiuto – Aiuto! Chiamo casa, mi vedo già morta per un versamento interno delle feci in giro per la pancia. Pulisco piano piano, con le garze umide. Stimolo, più che pulire. E la rianimazione funziona, a poco a poco lo stoma respira, risboccia, ma piccolo piccolo e grinzoso, come soffocato. Per la prima volta dopo un paio d’anni faccio la cacca normalmente. E scopro che c’è ancora un passaggio attivo, lì dove mi figuravo una triste interruzione (dopotutto è una colostomia temporanea, almeno nelle intenzioni). La prima volta di tante altre volte: perché, come avrò modo di sperimentare ancora, per qualche ingolfamento d’aria o qualche altra causa scatenante, lo stoma potrebbe rifiutarsi di funzionare, e lasciare che le feci se ne scivolino giù come erano abituate a fare un tempo.

Constatazione personale non comprovata scientificamente: nel mio caso, capita soprattutto dopo il consumo di alcuni panificati, soprattutto se dolci o con lievito madre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...