Λάβα, ovvero Versi #16 e una canzone greca

Nei falò d’inverno è un’ombra d’estate,
d’estate, che si festeggiano i santi e si balla che le giornate si accorciano
incendiario
l’inverno
con la sua luce avanza ed entra
nel cerchio
e danza
ανατολικό
come un diavolo nascosto
nel buio stellato e caldo
di un ventre vulcanico di una bottiglia
che è canto di quattro sorelle.
Legni da ubriacarsi e pelli che ancora conservano il respiro
come il vulcano
la sua peristalsi.
Lo senti? È la vita che frigge.

Tutto attorno a noi sboccia ed esplode.

Ascoltando e riascoltando Άλκηστις Πρωτοψάλτη, “ΛΑΒΑ”. 

12 pensieri riguardo “Λάβα, ovvero Versi #16 e una canzone greca

  1. Ascoltando le parole si intuiscono i suoni; leggendo la musica del brano, il senso diviene completo.
    Armonie di-versi-e-sensi che lasciano anche un sapore di salato in bocca e di fumo come di falò, mentre la danza prende il corpo e pecca nel divenire…
    Bella!

    Piace a 1 persona

      1. Finalmente sono riuscita a trovare il tasto per seguire il tuo blog… prima lo cercavo ma non riuscivo.
        A me piace leggere a voce alta, sin dalla prima volta, possibilmente con della musica appena accennata alle orecchie. In questa tua è suggerita proprio ad oc, è la sua! Amo ascoltare la musicalità dei versi. Devono scorrere dentro per poterli tirare fuori. Ciò che sento, diviene così parte della mia storia. Mi sono impadronita un po’ di questa tua, sorridendo dei ricordi di bambina quando papà mi portava in campagna durante la mietitura o al mare (sono sicula) ad ascoltare il canto del mare (eccoti donato anche un po’ di me in contraccambio).

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...