Versi #18 – Maghreb

Ché i tuoi cavalli ti portavano a Occidente
dove annega il sole che non è più mediterraneo.
Cosa sognavi, deragliando nella sabbia?
Sparpagliando la tua casa per terra e per mare
accecato dalla luce
trascinato, come uno zingaro
verso il tramonto
fra curiosità di poeta che bruciano e palpiti densi.
La madre, fra palpiti densi nell’erba verde che non immagini.
Fra Pesaro e Urbino
si parlava di Dario Argento
e di un poeta iracheno.
Non era casa tua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...